CHI SIAMO

Nel 2006 prende vita il progetto di realizzazione di un centro polivalente denominato Accanto (che è tuttora anche la sede dell’Associazione G.G.F.c.H.), ovvero di uno spazio dotato di tavoli, materiale di cartoleria e cancelleria, televisione, bigliardino, computer con connessione ad internet e tanto altro, che è presto diventato una sorta di seconda casa per tutti i ragazzi e i volontari che frequentano l’Associazione. Attualmente gli obiettivi della nostra Associazione, grazie alla costruzione del centro polivalente Accanto, sono indirizzati prevalentemente alla realizzazione di progetti e percorsi mirati per ragazzi con disabilità che si articolano in attività laboratoriali mattutine e pomeridiane grazie all’impegno costante di un educatore professionale.
Tutte le mattine e due pomeriggi alla settimana, dunque, alcuni ragazzi disabili con l’aiuto di un educatore e di un volontario, animano il nostro centro e lo fanno diventare un laboratorio estremamente accogliente nel quale i ragazzi creano piccoli oggetti per le nostre bancarelle, imparano a scrivere e leggere, si rapportano con gli altri, fanno piccole uscite per il paese o al mercato, vanno in piscina; in più, grazie a questo centro sempre funzionante, si creano momenti di sollievo per le famiglie dei ragazzi.
Inoltre, grazie al prezioso contributo di circa 25 volontari, di età compresa tra i 18 e i 45 anni, si realizzano da settembre 2006 delle serate a tema che coinvolgono, oltre ai volontari, una quindicina di ragazzi disabili, con cadenza regolare di un incontro ogni due settimane (di norma il lunedì).
Queste serate, durante le quali si svolgono le più svariate attività (laboratori di falegnameria, laboratori di cucina e di disegno, karaoke, recitazione, balli, facciombole, gioco dei pacchi, feste in maschera, Olimpiadi, visione film, Amici di Maria...Beatrice, creazione costumi, giochi di società, laboratori musicali, pasta di mais) hanno consentito di creare un fantastico gruppo, la cui essenza potrebbe essere descritta dalle parole coesione e divertimento.
Da queste serate, e grazie anche alla voglia di stare insieme dei ragazzi, si sono sviluppate numerose altre occasioni di incontro come assistere alle partite del campionato di calcio a 5 dei volontari, le uscite durante la fiera di Soliera, i pranzi e le partite di calcetto organizzate con i genitori, le gite in montagna, le tigellate, le pizzate ecc..