STORIA

Il Gruppo Genitori Figli con Handicap si costituisce il 17 settembre 1986 a Soliera grazie all’unione di alcuni genitori che, accomunati dal fatto di avere figli con disabilità, sentono la necessità di unirsi e di presentarsi come associazione per portare avanti le loro battaglie sui diritti dei propri figli.
All’inizio il suo presidente è Lauro Scaltriti, che rimarrà in carica fino al 1997.

L’Associazione si è proposta, dal momento della sua nascita ad oggi, i seguenti obiettivi:

1.organizzare iniziative pubbliche finalizzate a costruire e potenziare una autentica cultura dell’handicap;
2.organizzare incontri e promuovere ogni utile attività con autorità scolastiche, comunali, dell’ASL, ai fini di un adeguato inserimento nella scuola, nel mondo del lavoro, nel tessuto sociale, di ragazzi portatori di handicap;
3.organizzare attività culturali specifiche rivolte sia all’Associazione, sia a giovani, adulti e cittadini, per diffondere informazioni e conoscenze sui temi dell’handicap, della differenza, della solidarietà, delle pari opportunità, etc. organizzando allo scopo conferenze, proiezioni di film, tavole rotonde e altre iniziative adeguate;
4.promuovere ogni utile iniziativa per sostenere persone o famiglie che vengono a trovarsi in difficoltà, per contribuire a rimuovere barriere sia architettoniche che culturali, per indirizzare eventuali persone in stato di bisogno all’utilizzo dei servizi sia pubblici che privati deputati alle singole esigenze ed ai singoli casi;
5.promuovere attività utili finalizzate all’inserimento lavorativo;
6.realizzare spazi specifici (laboratori, centro di incontro e di gioco, centri estivi, gruppi per attività motorie e sportive) per gruppi di bambini o ragazzi (con o senza problemi);
7.cercare di realizzare, all’interno della sede associativa, un centro di documentazione sulle tematiche dell’handicap.

Altra tappa fondamentale del G.G.F.C.H. è il 17 maggio 1996, quando viene approvato lo statuto che determina la sua iscrizione all’Albo Regionale e Provinciale del Volontariato.

Nel 1997 c’è un cambiamento nella presidenza della Associazione: il nuovo presidente, che succede a Lauro Scaltriti è la Dott.ssa Nadia Bonamici che rimane in carica fino al novembre 2008 quando le subentra Riccardo Panini.

Nel 2006 prende vita il progetto di realizzazione di un centro polivalente denominato Accanto (che è tuttora anche la sede dell’Associazione G.G.F.c.H.), ovvero di uno spazio dotato di tavoli, materiale di cartoleria e cancelleria, televisione, bigliardino, computer con connessione ad internet e tanto altro, che è presto diventato una sorta di seconda casa per tutti i ragazzi e i volontari che frequentano l’Associazione.
Attualmente i nostri obiettivi, grazie alla costruzione del centro polivalente Accanto, sono indirizzati prevalentemente alla realizzazione di progetti e percorsi mirati per ragazzi con disabilità che si articolano in attività laboratoriali mattutine e pomeridiane, grazie all’impegno costante di un educatore professionale. Inoltre, grazie al prezioso contributo di circa 25 volontari di età compresa tra i 18 e i 45 anni si realizzano, da settembre 2006, delle serate a tema che coinvolgono, per l’appunto, oltre ai volontari, una quindicina di ragazzi disabili, con cadenza regolare di un incontro ogni due settimane (di norma il lunedì).
Queste serate, durante le quali si svolgono le più svariate attività (laboratori di falegnameria, laboratori di cucina e di disegno, karaoke, recitazione, balli, facciombole, gioco dei pacchi, feste in maschera, Olimpiadi, visione film, Amici di Maria...Beatrice, creazione costumi, giochi di società, laboratori musicali, pasta di mais) hanno consentito di creare un fantastico gruppo, la cui essenza potrebbe essere descritta dalle parole coesione e divertimento.
Da queste serate, e grazie anche alla voglia di stare insieme dei ragazzi, si sono sviluppate numerose altre occasioni di incontro, come assistere alle partite del campionato di calcio a 5 dei volontari, le uscite durante la fiera di Soliera, i pranzi e le partite di calcetto organizzate con i genitori, le gite in montagna, le tigellate, le pizzate ecc..

Molto importante per l’associazione è l’ormai consueta cena intitolata “La gara del miglior salame” che si svolge da quasi vent’anni presso l’hotel “Marchi” di Soliera, alla quale partecipano numerosi personaggi dello sport e della televisione e il cui incasso è in gran parte donato all’associazione per lo svolgimento delle proprie attività e iniziative.